vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione

Ricercatori dell'Università Politecnica delle Marche

Stefano Accoroni

Stefano Accoroni

Dipartimento di Scienze della Vita e dell'Ambiente (DiSVA)

Ecologia e tassonomia delle microalghe marine. Le mie principali linee di ricerca riguardano (i) le microalghe tossiche planctoniche e bentoniche (produzione di tossine, effetti su organismi marini, interazioni allelopatiche, ciclo vitale, tassonomia classica e molecolare) e (ii) ecologia del fitoplancton tramite analisi di serie storiche, relazioni con condizioni oceanografiche e trofiche ed effetti delle variazioni meteoclimatiche. Le attività di ricerca sono svolte nell'ambito di progetti nazionali e internazionali: EMMEBIO inerente alle tossine algali (meccanismo d'azione, trasferimento trofico e rischio per la salute umana) ed ECOSS inerente alla gestione di Osservatori Ecologici a Lungo Termine nell’Adriatico.

Anna Annibaldi

Anna Annibaldi

Dipartimento di Scienze della Vita e dell'Ambiente (DISVA)

Sono ricercatrice in chimica analitica (CHIM 01). Svolgo ricerca scientifica in campo ambientale, in particolare nella determinazione di contaminanti organici e inorganici in diverse matrici (acqua di mare, sedimenti, organismi marini). Partecipo al progetto europeo INTERREG ADSWIM (Managed use of treated urban wastewater for the quality of the Adriatic Sea) e a vari progetti PNRA (Programma Nazionale di Ricerche in Antartide).

Silvia Bianchelli

Silvia Bianchelli

Dipartimento di Scienze della Vita e dell’Ambiente (DISVA)

MI occupo di biologia ed ecologia del benthos marino, sia in ambienti costieri che profondi. Le mie principali linee di ricerca riguardano distribuzione della biodiversità, relazioni tra biodiversità e funzionamento ecosistemico, in relazione a pressioni naturali e antropogeniche. Le attività di ricerca rientrano nell'ambito di progetti nazionali ed internazionali dedicati ad esplorazione (EU HERMES), analisi dell’impatto antropico (EU HERMIONE, FIRB HI-BEF), ripercussioni sulla Strategia Marina (EU DEVOTES e IDEM), tutela e restauro degli ecosistemi marini (EU MERCES e AFRIMED).

Francesca Beolchini

Francesca Beolchini

Dipartimento di Scienze della Vita e dell'Ambiente (DISVA)

Sono Presidente del Consiglio di Corso di studi in Rischio Ambientale e Protezione Civile, titolare dell’insegnamento “Gestione Rifiuti e Bonifiche Ambientali”. Esperta di idrometallurgia, bioidrometallurgia, estrazione e recupero di metalli di valore da residui, bonifica di siti interessati da contaminazione mista da organici e inorganici, economia circolare, quantificazione della sostenibilità ambientale mediante LCA.

Maurizio Brocchini

Maurizio Brocchini

Dipartimento di Ingegneria civile, edile e architettura (DICEA)

Mi occupo di Meccanica dei fuidi e idraulica in relazione a vari settori dell’ingegneria, con particolare riferimento all’ingegneria costiera ed offshore. Le mie principali linee di ricerca riguardano la modellazione della idro-morfodinamica costiera, la teoria della turbolenza e le interazioni fluido-struttura. Le attività di ricerca rientrano nell'ambito di progetti nazionali ed internazionali dedicati ad interazione estuari-mare (ONRG MORSE e EsCoSed), meccanica dei fluidi ambientali e biologici (EU FLUBIO), dinamica delle acque basse costiere (EU SASME), sviluppo di modelli matematici per la idro-morfodinamica costiera (EU MAST-G6 e MAST-G8 Morphodynamics).

Carlo Cerrano

Carlo Cerrano

Dipartimento di Scienze della Vita e dell'Ambiente (DiSVA)

Macrozoobenthos marino, in particolare, Poriferi e Cnidari, che studia principalmente sul campo tramite subacquea scientifica. La ricerca spazia dalla tassonomia alla biologia ed ecologia di tali taxa, anche a supporto di progetti di conservazione e gestione della biodiversità marina. L’attività scientifica è condotta nell’ambito di diversi progetti nazionali e internazionali, oltre che nell’area mediterranea anche in quella polare e tropicale, su tematiche relative alla biomineralogia (interazioni a livello cellulare ed organismico tra sistemi biologici e minerali), alla biomineralizzazione (calcificazione e silicificazione) e alla bioerosione, all’influenza dei cambiamenti climatici sui cicli vitali e all’esplorazione della zona mesofotica. Coordino i progetti europei MMMPA e GREEN BUBBLES e sono attualmente coinvolto nei progetti europei MERCES sul recupero ambientale di ambienti marini degradati, MPA-Engage e MedSpon.

Alessandro Coluccelli

Alessandro Coluccelli

Dipartimento di Scienze della Vita e dell’Ambiente (DISVA)

Sono un tecnico laureato presso il laboratorio di Oceanografia del Dipartimento di Scienze della Vita e dell’Ambiente (DiSVA). Esperto di sistemi di modellistica meteo-marina, analisi dati oceanografici con particolare riferimento al Mare Adriatico, strumentazione oceanografica e sistemi di calcolo avanzati.

Antonio Dell’Anno

Antonio Dell’Anno

Sono Professore ordinario di Ecologia, Vice-Direttore del Dipartimento di Scienze della Vita e dell'Ambiente (DiSVA), titolare dei corsi “Marine Conservation Biology” e "Sostenibilità ambientale", membro del comitato tecnico scientifico del Cluster Tecnologico Nazionale Blue Italian Growth e del consiglio scientifico del Centro Inter-Universitario Hi-Tech Recycling. Le mie principali linee di ricerca riguardano il ruolo della biodiversità microbica nel funzionamento degli ecosistemi marini, l’inquinamento, la sostenibilità ed il recupero e risanamento ambientale che si sono sviluppate attraverso la partecipazione a numerosi progetti nazionali ed internazionali, anche con ruoli di responsabilità scientifica (e.g., PON-PLaCE 2018-2021, PRIN-VIRIDE 2020-2023)

Francesco Regoli

Francesco Regoli

Dipartimento di Scienze della Vita e dell'Ambiente (DiSVA)

Sono Direttore del Dipartimento di Scienze della Vita e dell'Ambiente (DiSVA), titolare dei corsi “Marine Ecotoxicology” e "Rischio Biologico ed Ecologico", Editor-in-Chief di Marine Environmental Research, delegato MUR nelle Missions Horizon, sub-group Healthy Oceans. Esperto di contaminazione ambientale, ecotossicologia, dragaggi e attività offshore, valutazione del rischio ecologico, inquinanti emergenti, farmaci e microplastiche. Su tale tematica sono stato responsabile nazionale del progetto EPHEMARE (JPI-Oceans, 2015-2018), coordinatore internazionale del progetto RESPONSE (JPI-O, 2020-2023) e coordino il progetto nazionale PRIN-EMME (2020-2023).